Eventi Agonismo

MIO PADRE ERA UN GRANDE PESCATORE

il

Qualche giorno fa ho perso una Colonna importante della mia vita….mio Padre, ci si può preparare tutta una Vita a questi momenti tristi…poi quando arrivano ci colgono comunque impreparati è l’unica alternativa allo sconforto è il ricordo……e per fortuna ci sono tantissimi ricordi che mi legano a lui.

Ho lavorato con lui, e da lui ho imparato il mestiere del meccanico, mi ha insegnato l’arte dell’arrangiarsi e dell’improvvisare, non c’era cosa che lui non sapesse fare, dal muratore all’imbianchino, elettricista, idraulico, mi ha insegnato a coltivare un campo e potare un albero, lui mi ha reso indipendente e i suoi insegnamenti mi hanno permesso di cavarmela in qualsiasi situazione.

C’è una cosa di cui posso vantarmi, ho avuto il piacere di trasmettergli la passione per la PESCA, al contrario di come spesso succede, mio padre da incallito cacciatore ha iniziato ad avvicinarsi alla pesca grazie a me e mio fratello. Fino a poco tempo fa ho sempre pensato che, in effetti, sono stato io a fargli conoscere la pesca, abbiamo trascorso tantissime giornate di pesca insieme condividendo tantissime catture, all’epoca il mare del Salento era un vero paradiso della pesca e non era difficile imbattersi in pesci importanti anche da riva, rimaste solo un lontano ricordo purtroppo.

Negli ultimi anni fino a quando la salute glielo ha permesso, trascorreva intere giornate di pesca a volte senza catturare alcun pesce…e a volte cercavo di spiegargli approcci di pesca differenti più catturanti, e spesso m’incavolavo pure, perché poi non le metteva mai in pratica e non riuscivo a capirne il perché.
Negli anni l’ho capito e mio padre iniziato da me alla pesca mi ha dato la più grande lezione di pesca, per lui non era importante catturare uno o dieci pesci, per lui era importante essere a pesca, essere in pace con se stesso e godere di ogni istante di quei momenti, che spesso presi dalla foga di prendere per forza dei pesci noi ci dimentichiamo di assaporarne ogni singolo istante.

Negli ultimi tempi ci sono arrivato anch’io, e non so se l’avete intuito dal mio attuale modo di interpretare la pesca, ho cambiato moltissimo il mio modo di pescare, ho iniziato a dare più importanza a ogni singolo momento, dalla preparazione all’attesa, al momento del combattimento e cattura fino al momento più bello del rilascio, ecco perché spesso ho condiviso con voi ore e ore di pesca a volte anche infruttuose.

Per tutti questi motivi ora che purtroppo non c’è più, posso dirlo ad alta voce …”MIO PADRE ERA UN GRANDE PESCATORE”, avrei voluto dirglielo in vita, ma non fa nulla saprò aspettare e quando ci ritroveremo su di uno scoglio tutto nostro, gli dirò …papà ti voglio bene e grazie per tutto quello che mi hai regalato.

Raccomandato per te:

↓